ATTO 1 – IL COLLEGIO


Il giorno di San Valentino dell'anno 1900 un gruppo di ragazze dell'aristocratico e vittoriano collegio Appleyard, a una cinquantina di chilometri da Melbourne in Australia, compiono una gita picnic ai piedi dell'immenso gruppo roccioso della Hanging Rock. Tre di loro, Miranda, Marion e Irma si allontanano dal gruppo per esaminare più da vicino le rocce. Quando è ormai il tramonto, le ragazze non fanno ritorno e il gruppo si accorge che anche l'insegnante di matematica, Greta McCraw, è scomparsa. Intense ricerche vengono compiute sulla roccia senza trovare alcun indizio. Nel frattempo un giovane gentiluomo inglese in vacanza in Australia, Michael Fitzhubert, che aveva scorto le ragazze durante il picnic, ossessionato dal ricordo della bellezza di Miranda, parte alla loro ricerca. Michael resta la notte da solo sulla Hanging Rock in preda a visioni e presentimenti finchè trova Irma, svenuta, ferita, con le unghie spezzate e i piedi misteriosamente puliti, nonostante siano passati ben otto giorni dalla sua scomparsa. La ragazza, però, non ricorda nulla dell'accaduto. La tragedia di Hanging Rock si ripercuote sulla vita dell'arcigna direttrice Ms. Appleyard che muore cadendo dalla Hanging Rock, forse suicida o forse per incidente.


ATTO 2 – LA ROCCIA


Cosa avvenne in realtà sulla roccia? La soluzione è molto vicina all'esoterismo: il passaggio delle ragazze da una realtà, quella del mondo, costrittiva e limitata, ad una superiore e più ampia, in cui è forte la comunione con la natura. È evidente anche il collegamento con il paesaggio australiano, dominato dalla mai spenta tradizione aborigena del "sogno", ovvero la fusione tra realtà materiale e spirituale, tra mondo dei morti e mondo dei vivi. Il fatto che solo tre delle quattro protagoniste abbiano avuto la possibilità di attraversare la soglia sembra dovuto al fatto che Marion, Miranda e la signorina McGraw erano persone spiritualmente elevate, diversamente dalla frivola e materialista Irma.

PICNIC AD HANGING ROCK

20 giugno 2012 - teatro Auditorium Unical (Arcavacata di Rende-CS)

Picnic ad Hanging Rock è un film di Peter Weir del 1975 tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice australiana Joan Lindsay. Il romanzo è scritto nella forma di un falso documento, implicando che è basato su una storia vera e comincia e finisce con un prologo ed un epilogo pseudo-storici che aggiungono un alone complessivo di mistero alla storia. Tuttavia, mentre Hanging Rock è una reale formazione geologica situata vicino a Mount Macedon, la storia è completamente inventata. La Lindsay ha spesso negato di essersi ispirata a fatti di cronaca. L'autrice aveva in realtà scritto il finale con la soluzione del mistero, il cosiddetto XVIII capitolo, che è stato pubblicato solo dopo la sua morte. Il capitolo XVIII era stato eliminato da Joan Lindsay su richiesta dell'editore.