ZORRO, UN EREMITA SUL MARCIAPIEDI

Teatro A.Rendano (Cosenza)

Teatro Italia (Cosenza)


Regia e Coreografie: Paolo Gagliardi

Musiche: Vivaldi, Peter Gabriel

Liberamente tratto dall’omonimo libro di Margaret Mazzantini. Zorro è un barbone che arriva sulla strada dopo un tragico percorso: Una vita “normale” finchè un incidente stradale non provoca la morte di un giovane benzinaio. Il suo cane, di nome Zorro, resta con l’investitore ma sctena il nervosismo di sua moglie Anna, che non tollera l’animale ma neznche più il marito. Lui si chiude lestamente in un angolo dove rimane da solo col cane, Il piano su cui prima stavano tutti si inclina lasciandoli scivolare. Da quel momento la vita sarà randagia come quella dell’animale di cui prenderà il nome.